Azienda Faunistico Venatoria GROPPO DEL VESCOVO

Azienda Faunistico Venatoria dell'Appennino Tosco Emiliano

Lepre

 

Distribuzione della Lepre

La lepre è comune in tutta Europa continentale esclusa la Spagna ove vive una lepre tipica. In Italia è presente i tutta la penisola.


Caratteri distintivi della Lepre

La lepre ha una lunghezza testa-corpo di 48-70 cm. orecchie generalmente erette più lunghe della testa con punte nere. Il peso è variabile da 2,5 a 6 kg.; gli arti posteriori sono più lunghi degli anteriori e forniscono una spinta esplosiva. Il mantello della lepre è di color fulvo grigio scuro. La coda è corta, bianca.


Habitat della Lepre

La lepre si adatta facilmente a tutti gli ambienti, purché non siano troppo umidi. Preferisce comunque habitat steppici anche se abita abitualmente aree coltivate frammiste a cespugliati. L'altezza massima che raggiunge è circa 2000 metri s.l.m.


Biologia della Lepre

La lepre ha abitudini notturne e crepuscolari. Normalmente è un animale solitario e non si allontana mai dal proprio territorio. Trova rifugio nelle depressioni del terreno che adatta e che vengono definite dai cacciatori umbri "covo" o "covile". La lepre opera una scelta delle zone di rifugio in funzione del momento e delle condizioni meteorologiche ma in genere sempre adatte a valorizzare le sue elevate capacità mimetiche. La sua veloce fuga segue un percorso lineare inframezzato da frequenti zig zag e inversioni di marcia. Raggiunge velocità di 60-70 km/orari. La lepre raggiunge la propria maturità sessuale a circa 1 anno di vita. L'epoca dell'accoppiamento non è definita ma è funzione delle disponibilità alimentari e alle condizioni stagionali. La femmina della lepre al momento del calore marca il territorio con il proprio secreto. Il maschio la ricerca con l'olfatto scontrandosi con altri maschi. La lepre generalmente è monogama ma può divenire anche poligama. La gestazione è di circa 45 giorni e il parto da alla luce 2-5 piccoli che dopo qualche ora aprono gli occhi. Dopo circa 5-6 settimane i piccoli della lepre divengono indipendenti.  Nella lepre risulta frequente la sovrapposizione di gravidanze anche se in genere non si hanno più di 3 parti all'anno.


Alimentazione della Lepre

L'alimentazione della lepre è di tipo esclusivamente vegetale: erbe fresche e secche, frutta, castagne, germogli di leguminose e graminacee.

 

 

Fonte: www.ladoppietta.it


« Torna indietro